Struttura

 

Il plesso “Carducci”, sito in Firenze, viale U. Bassi 24, comprende la scuola dell'infanzia statale e la scuola primaria.

Con le 11 sezioni della Scuola dell’Infanzia, tutte omogenee per età, e le 25 classi della Scuola Primaria, risulta una delle scuole più grandi di Firenze.

La struttura possiede ampi spazi luminosi, quasi tutti con accesso diretto al grande giardino interno, tali spazi accolgono le aule ed altre strutture di tipo accessorio: una stanza completamente attrezzata per la psicomotricità, un’aula per le attività relative all’insegnamento della religione cattolica e una stanza polivalente che permette attività differenziate a piccoli gruppi.

Ci sono inoltre spazi condivisi tra scuola primaria e dell'infanzia come la palestra, la biblioteca, l’aula video, l’aula di musica e quella di informatica.

La condivisione della struttura permette l’attuarsi, ormai da anni, di progetti di continuità didattica ed educativa.

Inoltre la struttura contiene al suo interno il centro cottura del Comune, che fornisce pasti, oltre che alla nostra scuola, anche a tutte quelle del quartiere ed al vicino asilo nido. Con quest’ultima istituzione educativa sono in corso ormai da anni progetti di continuità che prevedono lo scambio di visite dei bambini con attività programmate congiuntamente dalle insegnanti e dalle educatrici.

SPAZI SCUOLA DELL’INFANZIA

SPAZI SCUOLA PRIMARIA SPAZI CONDIVISI

Palestrina per la psicomotricità

 

Atelier Digitale

Laboratorio Robotica

Laboratorio di informatica/Laboratorio L2

Auditorium

Aula multifunzionale

Biblioteca

Laboratorio di ceramica Giardino lato interno
  Laboratorio BES  
Spazio mensa Aula musica Giardino lato Bronzetti
Atelier Digitale   
   
  Spazio mensa  
Corridoio Corridoio  

  

Scuola secondaria di 1° Grado "D.Compagni" , via Giuseppe Sirtori 58 - Firenze 

La nuova Scuola Secondaria di primo grado Dino Compagni, in via Sirtori, è stata inaugurata nel 2019 e costruita secondo i precetti della sostenibilità globale

L’investimento complessivo di oltre 12 milioni di euro si è reso necessari per costruire un nuovo plesso scolastico nel quale hanno trovato posto 24 classi che ospitano complessivamente più di 600 alunni.

La nuova struttura coniuga gli standard tecnologici con la visione di un edificio ricostruito con la massima attenzione alla sua qualità globale, intesa come rispetto per l’ambiente valutato nel suo complesso e quindi come luogo didattico, sociale e climatico. Da qui l’attenzione all’orientamento solare degli ambienti, al controllo della luce solare, alla ventilazione trasversale, all’utilizzo delle forme alternative e di accumulo dell’energia; ma soprattutto a collegare tutto ciò alla prassi didattica. Esempi di questa qualità globale sono le scelte connesse con la disponibilità di una serra biodinamica, di una capannina meteorologica, di spazi didattici all’aperto, di una area verde ad alta biodiversità, di un percorso salute esterno, nella ricerca di soluzioni progettuali che consentono allo studente di avere un rapporto continuo e diretto con l’esterno e con la natura; elementi che divengono parte integrante di tutte le attività svolte durante l’arco della giornata. E’ presente anche un impianto fotovoltaico e una vasca di accumulo delle acque meteoriche.

La nuova Dino Compagni ha a disposizione anche un Auditorium, una Biblioteca, un Laboratorio d’Arte, di Scienze, Informatico, un piccolo Anfiteatro esterno, una palestra che ospita anche il pubblico e un Laboratorio Multimediale dove gli alunni possono sperimentare le nuove tecnologie informatiche.

Il parco, delimitato dalla preesistente recinzione esterna con relativo muro di sostegno opportunamente recuperati, è articolato attraverso la differenziazione delle aree e delle essenze utilizzate: la parte settentrionale è adibita a prato con alberi a foglia caduca e sedute per attività libere; la parte sudoccidentale è occupata da orti, frutteti e siepi da frutto, per stimolare nei ragazzi l’osservazione della biodiversità; nella porzione sudorientale è presente, infine, come per la scuola precedente, un campo gioco per le attività ginniche.

L’edificio è stato adeguato alle norme di sicurezza mediante la realizzazione di servizi per disabili, scale di sicurezza, due ascensori. Tutti i piani sono dotati di uscite di sicurezza con porte antipanico.