RSU - Rappresentanze Sindacali Unitarie

rsu

Le RSU rappresentano un interlocutore e un interprete delle istanze dei lavoratori sul posto di lavoro; svolgono i compiti di contrattazione decentrata di sede con la controparte pubblica, ovvero la dirigenza scolastica. Le RSU si occupano dei criteri con cui i lavoratori saranno utilizzati dal Dirigente Scolastico per realizzare il piano dell’offerta formativa e tutte le altre iniziative che il Collegio promuoverà. Questi criteri saranno negoziati e trascritti nel contratto integrativo d’Istituto. Le decisioni sono assunte a maggioranza e le RSU operano come soggetto unitario esprimendo una posizione unica. Alle negoziazioni partecipano anche i sindacati provinciali firmatari del contratto di lavoro nazionale come garanti del contratto nazionale.

Nella scuola vengono elette da tutti gli operatori, docenti e Ata, iscritti o no a un sindacato. Il numero dei componenti eletti varia in funzione del numero dei dipendenti dell'istituto scolastico. Il numero dei seggi è ripartito con un criterio proporzionale ai voti ottenuti dalle singole liste dei candidati e quindi ai voti di preferenza espressi. Essi restano in carica per un periodo di tre anni, allo scadere dei quali, essendo esclusa la proroga, si procede al loro rinnovo con nuove elezioni.

Le RSU di Istituto sono rappresentate dai docenti Marco Mattagli (Scuola Primaria Carducci), Iacopo Andreoni  (Scuola Secondaria di 1° Grado Dino Compagni).

TAS: insegnante Marie Barilà (Scuola Primaria Carducci) .